I progetti‎ > ‎

Percezione della scienza

stato: finito

Inizio: maggio 2018

Committente: Associazione Caffè-Scienza

Ricercatori: Andrea Guazzini Dipartimento di Scienze Formazione e Psicologia UNIFI, Mirko Durandoni, PhD student Ingegneria dell’Informazione. 

Ricerca: la ricerca è stata svolta nell'ambito di una tesi magistrale di psicologia (Nicola Piccardi).

Riassunto breve: titolo tesi “La percezione della scienza e degli scienziati.” Sono stati selezionati strumenti attualmente presenti nella letteratura scientifica inerenti alla misurazione della percezione della scienza e degli scienziati. Contemporaneamente alla selezione degli strumenti più adatti alla rilevazione, è stata sviluppata da zero tramite GoogleScript un’applicazione web-based in grado di gestire la somministrazione on-line degli strumenti

Fine: giugno 2019



Descrizione:

Questo progetto ha riguardato un’indagine sulla percezione della scienza da parte dei cittadini.

La domanda della ricerca è stata proposta dall’Associazione Caffè-scienza che si occupa da molti anni di organizzare eventi di divulgazione scientifica e che si è chiesta se la scienza e la figura dello scienziato abbiamo in questi ultimi anni perso di credibilità, dato il forte aumento di persone che credono a pseudoscienze o a palesi bufale scientifiche (vaccini, scie chimiche ecc.).

Nella fase iniziale del progetto si è costituito il team di ricerca formato dai seguenti componenti:

  • Andrea Guazzini (Ricercatore Legge 240/10 a tempo determinato; afferente al Dipartimento di Scienze Formazione e Psicologia M-PSI/05 - Psicologia sociale) nel ruolo di supervisore e referente tecnico-scientifico.

  • Mirko Duradoni (Ph.D student presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e vincitore della borsa di ricerca “Rilevazione della percezione della scienza e degli scienziati nella popolazione italiana”)

  • Sara Panerati, laureata in Psicologia.

  • Nicola Piccardi, laureando presso la facoltà di Psicologia.

Sono stati quindi selezionati strumenti attualmente presenti nella letteratura scientifica, classificandoli in base alle loro proprietà psicometriche, alla possibilità di utilizzo rispetto a più fasce d’età (invarianza degli item rispetto all’età dei rispondenti), all’utilizzo più o meno pervasivo da parte della comunità scientifica, alla procedura di somministrazione.

Contemporaneamente alla selezione degli strumenti più adatti alla rilevazione, è stata sviluppata da zero tramite GoogleScript un’applicazione web-based in grado di gestire la somministrazione on-line degli strumenti utilizzando device quali PC, smartphone e tablet. La fase di programmazione ha compreso il periodo che va da luglio a settembre 2018. L’applicazione permette a qualsiasi utente che dispone del link per accedervi di creare un proprio account in maniera anonima ma identificabile (utilizzo di nickname) e di rispondere agli strumenti selezionati e discussi precedentemente.  L’applicazione offre agli utenti anche la possibilità avere un feedback circa i propri risultati consultabile anche in momenti temporalmente distanti dal completamento della batteria (cioè, è presente uno storico dei risultati ottenuti). Il feedback restituito agli utenti su una determinata dimensione oggetto di indagine mostra il loro grado di scostamento rispetto alla media (punti z) calcolata sulla base della totalità dei rispondenti.

L’app aggiorna la media dello strumento in tempo reale ogni qualvolta che un nuovo utente risponde a quella determinata survey. Pertanto, il proprio posizionamento, all’aumentare della popolazione dei rispondenti, può cambiare e da qui la necessità di permettere la consultazione del proprio score in tempi diversi da quello della somministrazione.

L’applicazione è stata inoltre disegnata per poter accogliere in maniera additiva ulteriori strumenti di valutazione qualora fosse ritenuto necessario in fasi successive del progetto. Perciò, l’applicazione potrà essere utilizzata per il progetto finanziatore per scopi altri e con altri strumenti.

I partecipanti sono stati 381.

I dati elaborati sono stati presentati in un caffè-scienza, tenutosi il 20 giugno 2019. http://www.caffescienza.it/programma-2018-2019/percezione-della-scienza

Video di YouTube


Comments